CEB NT - 97 / 02

16 / 5 / 1997



Proposta su


USO DI reti cellulari PER LA Selezione di eventi
 
 

I.D'Antone
 
 

Istituto Nazionale di Fisica Nucleare

Bologna,Italy


 
 


1. Introduzione
 
 

Nei sistemi di trigger per calorimetri, gli algoritmi di clustering per la localizzazione dell'energia depositata fanno riferimento a tecniche di elaborazione su array bidimensionali. I candidati sono selezionati con opportune regole sui valori di energia depositata in ogni cella. Come nell'analisi delle immagini si hanno da elaborare pixels con diversi valori di grigio. L'energia e' spesso quantizzata in un opportuno numero di bit, scelto in base all'efficienza voluta dal sistema di trigger.

In passato sono state adottate diverse soluzioni analogiche e digitali, tra cui architetture di calcolo parallelo, come array sistolici o automi cellulari. Ad esempio, recentemente, per il pretrigger del calorimetro elettromagnetico di un esperimento ad HERA, la selezione e' stata realizzata con un automa cellulare appartenente alla classe I di Wolfram [1], con celle a quattro stati. L'algoritmo e' stato effettuato usando quattro volte lo stesso automa cellulare, sintetizzato in una FPGA, per ottenere una elaborazione completa entro 96ns.

Le celle degli automi cellulari sono generalmente a pochi bits e quindi spesso e' richiesto il partizionamento dell'algoritmo in piu' automi.


Page edited by Bisi Fabio